Single Blog Title

Ernie della parete addominale: tipologie e interventi

Una delle tipologie d’intervento chirurgico più diffuse è quella relativa alle ernie. Sono tante le domande che ci arrivano su questi tipi d’intervento. Per le risposte ci affidiamo al Dottor Stefano Sigillo che opera dal 1979 nella nostra struttura ed è specializzato in questo tipo di interventi, in particolare nella chirurgia delle ernie della parete addominale mediante plastica con rete di Prolene. A lui la parola.

Cosa sono le ernie addominali e che interventi richiedono?

Innanzitutto va detto che si tratta di una patologia molto comune e che con il giusto intervento il problema si risolve.

Esistono diversi tipi di ernie addominali, le più comuni sono: ernie inguinali, ernie crurali, ernie ombelicali, ernie epigastriche ed ernie post operatorie. Queste ernie differiscono sostanzialmente per la posizione ma si tratta sempre di una fuoriuscita di un viscere dalla cavità addominale.

Le cause scatenanti sono l’aumento della pressione endo-addominale derivante da sforzi fisici o da effetti collaterali come possono essere quelli provocati da una bronchite con pesanti colpi di tosse. L’intervento va a riportare alla normalità la fuoriuscita con tanto di riparazione del foto di uscita. Ritardare l’intervento può avere conseguenze decisamente pericolose, quindi è meglio non esitare.

Che tempi di recupero ci sono?

I tempi di recupero dipendono dall’età del paziente, dalla tipologia di ernia e dalle condizioni cliniche di partenza. In situazione normale il recupero totale avviene entro una decina di giorni.

Quali sono i tempi di degenza?

Anche in questo caso bisogna differenziare le risposte in base all’età del paziente, alla tipologia di ernia ed alle condizioni cliniche di partenza. Mediamente si opera in situazione di anestesia locale ed in questo caso si va in regime di day hospital, mentre se si opera in situazione di anestesia generale allora il ricovero può richiedere due o tre giorni al massimo.

Qual è il decorso post operatorio?

La tecnica chirurgica che utilizza la Plastica con Rete di Prolene riduce notevolmente il dolore post operatorio.

E’ prevista, però, una terapia analgesica vista l’estrema variabilità della soglia del dolore da persona a persona. In genere entro due giorni questa terapia esaurisce la sua utilità e la situazione torna assolutamente normale.

Chiunque volesse prenotare una visita con il Dottor Stefano Sigillo può chiamare al numero 06/872721 e richiedere un appuntamento. La visita è indispensabile per inquadrare le condizioni cliniche del paziente e la tipologia di ernia da trattare. Villa Valeria è convenzionata con numerose assicurazioni che possono coprire il costo dell’intervento. In assenza di assicurazioni è da prevedere una spesa totale, cioè comprensiva di tutti i costi, che oscilla tra 1956 e 2548 euro.

Dott. Stefano Sigillo

Lascia un commento